info@ecobioservice.it   +39 080 5746718

iten

Bollette: quando finisce il mercato tutelato e come orientarsi

Le tariffe del Servizio di Maggior Tutela vengono applicate a tutti quei clienti che non sono nel mercato libero. Il prezzo dell’energia nel mercato di Maggior Tutela viene definito ogni 3 mesi dall’ Autorità ARERA in base all’andamento del mercato di energia elettrica e gas sul prezzo delle materie prime.

 La fine del mercato tutelato seguirà le disposizioni in materia, in accordo a quanto previsto dal Governo e da ARERA. Ecco una tabella di sintesi aggiornata a Gennaio 2022:

Fine mercato tutelato: Data prevista per ogni tipologia di utenza

TIPO UTENZA

REQUISITI*

DATA FINE TUTELATO

 

 

 

AZIENDA (PMI)

Tra 10 50 dipendenti e fatturato annuo tra 2 e 10 milioni di €, oppure potenza impegnata del punto prelievo maggiore a 15kW.

gennaio 2021

CLIENTI DOMESTICI E MICROIMPRESE

Consumatori singoli, famiglie, associazioni e le microimprese che non rientrano nei requisiti di cui sopra.

gennaio 2024

Ecco come varia l'andamento delle tariffe nel mercato di maggior tutela e quali sono le condizioni ed i servizi offerti ai clienti.

I valori del trimestre 1 gennaio - 31 marzo 2022 delle componenti energia pubblicate dall’Autorità Arera (https://www.arera.it/it/dati/condec.htm) sono i seguenti per le abitazioni di residenza anagrafica:

PREZZO *

Luce:0,35 €/kWh

Gas:0,92 €/Smc

*I valori esposti sono il prezzo materia prima energia e gas al netto delle imposte e non tengono conto di Trasporto e gestione del contatore e degli Oneri di sistema che sono stati aboliti temporaneamente dal Governo.

Si è assistito ad un rincaro rispettivamente delle componenti energia per l’energia elettrica di circa il 200% e per il gas di circa il 185% rispetto al trimestre 1 luglio - 30 settembre 2021.

Ciò si tradurrà in aumenti leggermente più contenuti delle bollette (Dovuti all’effetto della abolizione temporanea degli oneri di sistema e all’effetto di diluizione sul totale delle imposte, dei costi fissi e di trasporto e di gestione del contatore e delle imposte) rispetto alle succitate percentuali ma comunque “monstre” e da calcolare caso per caso anche per chi rimane nel mercato tutelato.

In ogni caso il costo della componente energia sta diventando sempre più un indicatore affidabile per valutazioni sui rincari come si può vedere dai grafici a torta seguenti.

Si osservi dai seguenti grafici come è cambiata l’incidenza percentuale del prezzo dell'energia elettrica per un consumatore domestico tipo. Condizioni economiche di fornitura per una famiglia con 3 kW di potenza impegnata e 2.700 kWh di consumo annuo

 

ll PUN, acronimo di Prezzo Unico Nazionale, è il prezzo di riferimento dell’energia elettrica in Italia acquistata alla borsa elettrica. Il prezzo di scambio è definito per ogni ora di ogni giorno sulla base dell'incontro tra domanda e offerta, in altre parole sono accettate solamente le offerte di vendita a cui corrispondono offerte di acquisto disposte a pagare un prezzo maggiore o uguale a quello richiesto.

Si osservi come è aumentato nell’ultimo anno e si consideri che a gennaio 2022 la media ad oggi 18 gennaio del PUN è pari a 212 €/MWh !

 

Anche il gas continua ad aumentare il suo prezzo al metro cubo, come evidenziato nel grafico che segue, con i dati dei trimestri degli ultimi 2 anni (2021 e 2020):

In base a quanto stabilito dalla delibera 497/2020/I/eel, intitolata "Parere in merito allo schema di decreto del Ministro dello Sviluppo Economico che definisce le prime modalità per favorire l'ingresso consapevole dei clienti finali nel mercato libero dell'energia elettrica", quei clienti domestici che all'arrivo di gennaio 2024 non saranno passati al mercato libero, avranno assegnato da parte dell'Autorità un fornitore provvisorio per la durata di 6 mesi con un'offerta PLACET (Prezzo Libero a Condizioni Equiparate di Tutela).

Nel mercato libero è possibile risparmiare scegliendo una tariffa più vantaggiosa  rispetto a quella del mercato tutelato. I fornitori di energia elettrica e del gas del mercato libero possono proporre offerte a prezzo variabile, applicando uno sconto direttamente sulla tariffa del tutelato, oppure a prezzo fisso. Con un contratto fisso il prezzo dell'energia rimane bloccato e non cambia per tutta la durata del contratto (Cosa poco conveniente di questi tempi in cui i prezzi sono stratosferici); a differenza delle tariffe di un prezzo variabile come del tutelato che variano ogni tre mesi esponendo le bollette a potenziali rincari o diminuzioni.

L’Autorità ARERA per orientare i consumatori ha messo a disposizione un comodo strumento che vi invitiamo a consultare per fare una scelta consapevole.

https://www.ilportaleofferte.it/portaleOfferte/

 

FONTE: Redazione EcoBioService

 

VEDI ANCHE: Bollette luce e gas sbagliate, come verificare e cosa fare

                    Risparmiare sulla bolletta: i consigli utili per chi vive in appartamento

          

                 

 

EBS NEWSLETTER

Iscriviti per essere aggiornato su novità, incentivi e buone pratiche di efficienza energetica. EcoBioService Smart Solutions per contenere i costi e rilanciare la competitività!
Please wait

CONTATTACI

contatti

 Via Massafra 26/F 
 74015 Martina Franca (TA)

 Tel./Fax: +39 080 5746718
 Mail: info@ecobioservice.it

ECOBIOSERVICE SRL SMART ENERGY SOLUTIONS - P. IVA 02704260732 REA 164299 C.C.I.A. TARANTO