iten

La caldaia è troppo vecchia? Cambiala con una più efficiente!

Quando la caldaia è troppo vecchia o poco efficiente è il momento di cambiarla perché, a volte, cambiare conviene!

Il controllo, la manutenzione dell’impianto termico e il rispetto delle disposizioni di legge in materia di efficienza energetica sono affidati al responsabile dell’impianto termico che, in genere, è il proprietario dell’impianto. Il proprietario deve essere in possesso del libretto di impianto con la descrizione delle caratteristiche tecniche e le eventuali modifiche, sostituzioni e controlli effettuati. Con cadenza dai due ai quattro anni, è obbligatorio il controllo dell’efficienza energetica e relativo Rapporto di controllo (redatto in occasione della manutenzione ordinaria).

La normativa prevede che ogni impianto di riscaldamento regolato da caldaia di ogni città italiana deve avere il bollino blu, una certificazione emessa da un tecnico specializzato per garantire il corretto funzionamento dell'impianto, la sua buona salute e il livello di emissioni nocive per evitare danni all’ambiente. 

Una caldaia che funziona correttamente garantisce efficienza, risparmio energetico, bollette meno salate e rispetto dell’ambiente. 

Scegliere una moderna caldaia a condensazione comporta un aumento dell’efficienza dell’impianto di riscaldamento, quindi risparmio energetico ed economico (fino ad una diminuzione del 30% dei consumi).

Ci sono diversi buoni motivi per scegliere una caldaia a condensazione:

 - lo sfruttamento di tutto il calore prodotto, grazie al recupero del calore latente (circa l’11% dell’energia prodotta nel processo di combustione), presente nei fumi della combustione;

- la tecnologia che, al contrario di quelle tradizionali, consente di raffreddare i fumi fino a farli tornare allo stato di liquido saturo, con un recupero di calore utilizzabile per preriscaldare l’acqua di ritorno dall’impianto; 

- è ecologica perché ha basse emissioni inquinanti grazie a un bruciatore a premiscelazione che permette di ridurre fino al 70% l’emissione di sostanze nocive, rispetto ai modelli di caldaia tradizionale.

La scelta può essere molto complessa. Meglio evitare il fai da te ed affidarsi ad un professionista che sia in grado di valutare esattamente il giusto fabbisogno.

Inoltre, con EcoBioService è possibile richiedere anche gli incentivi per la sostituzione delle caldaie:

- Per PA: accesso a conto termico con incentivo pari al 40% della spesa sostenuta, con soglia massimale di 160 €/kW (Pn < 35 kW) o 130 €/kW (Pn ≥ 35 kW) e importo massimo rispettivamente pari a 3.000 € o 40.000 €

- Per i privati: detrazione fiscale pari al 50% o 65% (se installati anche sistemi di termoregolazione evoluti) ripartita in 10 quote annuali di pari importo, da indicare nella dichiarazione dei redditi nell'anno successivo alla spesa. 

 

Esempio: devi sostituire una caldaia e installare sistemi di termoregolazione in una abitazione privata? Se la spesa è pari a 1.000 €, 650 € vanno in detrazione fiscale in n. 10 quote annuali pari a 65 €. Inoltre, otterresti subito una diminuzione dei consumi e, quindi, un risparmio di  circa il 30% in bolletta!

Esempio: Sei una PA e devi sostituire un vecchio generatore di calore con una nuova caldaia a condensazione da 300 kW? Se l'efficientamento energetico costa 50.000 €, l'incentivo sarà pari a 20 .000 €. Inoltre, otterresti subito una diminuzione dei consumi e, quindi, un risparmio in bolletta!

 

FONTE: Redazione EcoBioService

Vedi anche: Decreto rinnovabili: le ultime modifiche

                  Fondo nazionale per l'efficienza energetica: a garanzia lo Stato

                  Luce e gas: confronto tariffe più facile

                 

                 

EBS NEWSLETTER

Iscriviti per essere aggiornato su novità, incentivi e buone pratiche di efficienza energetica. EcoBioService Smart Solutions per contenere i costi e rilanciare la competitività!
Please wait

CONTATTACI

contatti

 Via Massafra 26/F 
 74015 Martina Franca (TA)

 Tel./Fax: +39 080 2481748
 Mail: info@ecobioservice.it

ECOBIOSERVICE SRL SMART ENERGY SOLUTIONS - P. IVA 02704260732 REA 164299 C.C.I.A. TARANTO